Conte vs Ue: “Italia lasciata sola”. Ursula chiede scusa a nome della Commissione. Cambia qualcosa?

Il presidente del Consiglio torna a parlare degli attuali rapporti dell’Italia con l’Europa, in seguito agli ultimi avvenimenti.

Le dichiarazioni dell’avvocato d’Italia sono chiare ed esplicative: L’Ue ha bisogno di tutta la sua potenza di fuoco nella risposta alla crisi economica generata dal coronavirus, “nello specifico attraverso l’emissione di titoli comuni”.

In un’intervista alla Sueddeutsche Zeitung, il presidente del Consiglio sottolinea che “viviamo il più grande shock dalla guerra” e “a questo anche l’Europa deve dare una risposta“.

Giuseppe Conte prova a spiegare perchè il Mes in Italia abbia una cattiva fama: “Non abbiamo dimenticato che ai greci, nell’ultima crisi finanziaria, sono stati richiesti sacrifici inaccettabili perché ottenessero i crediti”.

Gli italiani si sentono abbandonati?

Alla domanda postagli, il premier risponde senza giri di parole:

“È indiscutibile: l’Italia è stata lasciata sola. Anche Ursula von der Leyen si è scusata per questo a nome dell’Unione europea, nell’Europarlamento. Devo dire che ho molto apprezzato questo gesto”.

La fiducia nei confronti dell’Ue ha una spiegazione chiara: “nasce dal fatto che ci sentiamo abbandonati proprio dai Paesi che traggono vantaggi da questa Unione”, conclude Conte.

Foto credit: Gazzettadelsud

Fonte: Gazzettadelsud