“Buoni spesa prima agli italiani” la giunta leghista spiazza nell’emergenza.

La giunta leghista di Ferrara, guidata dal sindaco Alan Fabbri, ha deciso che i buoni spesa andranno prima agli italiani.

Dopo le numerose polemiche sollevate dal provvedimento, il sindaco ha spiegato le ragioni della sua posizione: “è giusto che i buoni vadano a chi non gode e non ha mai goduto di altri aiuti”.

Il Covid-19 ha messo a dura prova il nostro Paese, l’Europa e il mondo intero, facendoci sentire gli uni più vicini agli altri, in quanto uniti contro lo stesso nemico.

In Italia sono giunti sostegni da Cuba, dalla Cina, l’Albania poiché tutti si sono sentiti parte dell’emergenza che ha colpito noi con la maggiore entità in questi mesi.

Abbiamo visto cosa è successo ai Paesi che hanno deciso di isolarsi per tutelare solo la propria economia, trascurando l’idea che insieme si possa vincere prima.

É giusto, anche considerato il momento, parlare ancora di “prima gli italiani”?

Fonte: Corriere.it