Coronavirus: Ong e immigrati spariti. I numeri del Viminale e la quarantena delle Ong.

Il Coronavirus rallenta gli sbarchi.

I dati diffusi dal ministero dell’Interno non lasciano spazio a dubbi: il covid-19 fa desistere i migranti dall’arrivare in Italia.

Dall’inizio di Marzo fino alla sua metà, infatti, non si segnalano arrivi di migranti in Italia.

Neppure Alarm Phone, il “centralino dei migranti”, ha segnalato imbarcazioni in difficoltà. Sembra, dunque, che l’epidemia abbia intimorito i tanti pronti a partire.

Un altro fattore molto importante, e da non trascurare, è la quarantena in cui sono finite anche le Ong.

Tra questa la Ocean Viking a Pozzallo, la Sea Watch a Messina, la Mare Jonio a Licata,  la Open Arms in Spagna e, infine, la Alan Kurdi ferma per semplici lavori di manutenzione. Intanto il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, ha fatto sapere che nessun migrante ha mai avuto sintomi della malattia e tutti sono risultati negativi ai test.


Fonte: Libero

Foto credit: Libero