Approdano migranti, Salvini attacca: “governo di calabraghe e incapaci. Vergogna”.

I migranti a bordo delle navi della Open Arms e della Aita Mari saranno presto ricollocati.

A rendere nota la procedura avviata per la ricollocazione a livello europeo è stato il Viminale.

Come si legge dalla nota, la richiesta di ridistribuzione è stata presentata congiuntamente dai quatto Paesi che hanno condivido il pre-accordo de La Valletta: “Italia, Germania, Francia e Malta“.

Così sono stati individuati come porti di sbarco quelli di Taranto e Pozzallo.

L’ex titolare del Viminale ha mal accolto la notizia, commentandola duramente così:

“Le ong ordinano e il Viminale obbedisce: 62 immigrati sbarcano a Taranto e altri 78 a Pozzallo. Governo di incapaci e calabraghe! Con i porti aperti più sbarchi, più partenze, più morti in mare e più affari per i trafficanti. Vergogna!”.

Fonte: Dire.it