Avviate le trattative di governo tra Pd e M5s: pronto il ribaltone.

Avviate le trattative tra Movimento 5 stelle e Partito democratico.

Di Maio ha presentato al Colle dieci punti e tra questi e Zingaretti è partito il primo dialogo.

Ed è stato proprio il capogruppo al Senato dei 5 stelle, Patuanelli, ad annunciare questa apertura nel corso dell’assemblea coi parlamentari grillini:

“Per noi il taglio dei parlamentari si deve fare ora, non fra 10 anni come chiede qualcuno. È una riforma fondamentale per il futuro del Paese con cui gli italiani risparmieranno mezzo miliardo di euro”.

Il taglio dei parlamentari, per cui manca davvero poco, è in cima alla lista delle priorità del M5s e alla base della trattativa coi dem:

“Il taglio dei parlamentari è il presupposto per il prosieguo della legislatura e per darle solidità. A tal proposito, visto che oggi abbiamo letto dichiarazioni piuttosto vaghe al riguardo e visto che la Lega continua ad essere il partito del boh, vi chiediamo mandato per incontrare la delegazione del Pd per iniziare a parlare del primo punto appunto: il taglio dei parlamentari, sul quale chiederemo chiarezza”.

E, se da un lato, pare non ci sia stato alcun contatto con la Lega, dall’altro il Pd si è mostrato disponibile al dialogo.

Esaustive le dichiarazioni di Nicola Zingaretti: “Dalle proposte e dai principi da noi illustrati al capo dello Stato e dalle parole e dai punti programmatici esposti da Di Maio, emerge un quadro su cui si può sicuramente iniziare a lavorare”.

Foto credit: IlGiornale

Fonte: IlGiornale