Milano, a fuoco il centro d’accoglienza. Panico, paura e pietra sul mezzo dei vigili del fuoco. Ecco i dettagli.

Il centro d’accoglienza di via Aquila a Milano è stato travolto dalle fiamme.

Pare, stando alle prime informazioni trapelate, che l’incendio sia divampato a causa di un cortocircuito.

Inizialmente, infatti, l’incendio è partito da alcuni cavi e poi si è allargato fino ad avvolgere armadietti e suppellettili, sviluppandosi in una vasta portata.

Alcuni ospiti sono stati trasportati al Niguarda, a causa dell’intossicazione causata dal fumo provocato dalle fiamme, ma nessuno sembra essere in pericolo.

C’è stata comunque molta paura, soprattutto per un ospite rimasto chiuso dentro una stanza diversi minuti prima di essere soccorso.

L’assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia Riccardo De Corato ha dichiarato: “L’incendio di questo pomeriggio, nel Centro di Accoglienza gestito dal Comune di Milano in zona Ortica è l’ennesima dimostrazione di quanto detto più volte. In questi posti succede di tutto e di più, da chi vengono monitorati? Chi ci dorme dentro? Chi delinque? Cos’altro deve succedere affinché il comune prenda seriamente in considerazione queste situazioni?”.

Infine, come riportato da Il Corriere Milano, durante le operazioni di soccorso, un immigrato avrebbe scagliato una pietra contro un mezzo dei vigili del fuoco.

In seguito altre foto:

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale