Sgombero ultimato a Roma. I migranti: “Bastardi di qui non ce ne andiamo.”

Altro sgombero ultimato in un quartiere molto noto della Capitale. Solo che questa volta i migranti si rivoltano contro gli agenti di servizio.

Certo non è semplice ritrovarsi da un momento all’altro senza un tetto sulla testa. Questo lo capiamo tutti, però chi era stato avvisato sapeva di quanto sarebbe accaduto a Pietravalle.

Leggiamo Il Giornale:

Circa 150 gli agenti in tenuta antisommossa che hanno liberato, dopo molte ore, l’istituto occupato da 340 persone, tra cui 80 minori. “Noi da qui non andiamo via, bastardi”, avevano urlato i 50 che resistevano all’interno, sulla terrazza più alta, mentre gli altri occupanti erano usciti fuori in attesa di soluzioni alternative.

Dopo diverse ore, anche gli ultimi occupanti sono scesi dal tetto. “Abbiamo perso la guerra“, ha esclamato un anziano appena uscito con la moglie dallo stabile. “Ho abitato lì 14 anni – ha raccontato all’AdnKronos -. 

Ci hanno detto che la struttura era pericolante, ma è come in tutti i palazzi dai quali si può staccare l’intonaco, nulla di preoccupante. Adesso ci spostano, chissà come finisce”. In molti infatti hanno già iniziato il trasferimento presso le strutture alternative individuate dalla sala operativa sociale del Comune di Roma insieme alla Regione Lazio.

Non sono mancati, quindi, momenti di tensione per gli agenti presenti sul posto.

Le ultime notizie a riguardo fanno sapere che l’Istituto è stato sgomberato e che ora solo i migranti dovranno trovare un’altra sistemazione.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale