Fiorello nella casa per i migranti di Riace a spese dello Stato. Lucano incastrato.

Beppe Fiorello a spese dello Stato in una casa destinata ai migranti di Riace.

Ebbene si, l’attore che avrebbe dovuto interpretare il sindaco Lucano nella fiction “tutto il mondo è paese” contribuisce a smantellare il modello di Riace.

La tanto acclamata accoglienza era destinata a tutti, non solo agli immigrati. Nel piccolo paese in provincia di Reggio Calabria, tutti potevano dormire e vivere gratis nelle case in uso allo Sparar e inserite nel database della Prfettuta di Reggio.

Case ristrutturate ed immobiliate a spese dello Stato per accogliere i profughi erano usate anche da Fiorello, altri attori e tecnici vari.

E come, se non bastasse, per quella fiction non andata in onda, sono stati stanziati finanziamenti pubblici, messi a disposizione della Regione Calabria.

Molte intercettazioni telefoniche fanno intuire che la casa fosse stata preparata propio per le esigenze dell’attore Fiorello.

Esigenze che sono costate denari pubblici. Si, quelli destinati agli immigrati.

Intanto gli investigatori indagano per avere il quadro completo della situazione.

Font: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale