L’ultima dem: 4 milioni di euro agli immigrati irregolari. E gli italiani poveri della regione trascurati.

La proposta di legge, votata e approvata davanti al Consiglio regionale della Toscana, punta ad aggirare il decreto Sicurezza.

L’intenzione dei dem è quella di assicurare scuola, cibo e sanità gratis a tutti gli immigrati, anche quelli clandestini.

Loro parlano di “tutela dei bisogni essenziali della persona umana” per garantire a tutti “i diritti samaritani”.

La seduta del Consiglio si è aperta con la protesta accesa del Carroccio all’approvazione della legge regionale 333, che destina 4 milioni di euro agli immigrati irregolari.

Il blitz del Partito democratico ha tutta l’intenzione di riaprire il business dell’accoglienza, dopo la chiusura dei rubinetti dei soldi pubblici di Salvini.

La Lega si è apertamente schierata in favore dei toscani, a loro avviso assolutamente trascurati dal Partito democratico.

In Toscana, infatti, sono 62mila le famiglie in povertà assoluta e 94mila quelle con Isee sotto i 6mila euro, ma è intuibile l’intenzione del Pd di lanciare una bella sfida al governo e a Salvini.

Tra l’altro, la regione italiana in questione ne accoglie già 6.705 di migranti, ospitati in vari centri di accoglienza.

E’ importante precisare, inoltre, che alcuni diritti, come quello alle cure essenziali, già sono validi per tutti in Italia.

E’ legittimo, però, dubitare dell’importanza di altri benefici che si vogliono concedere ai migranti, e che nemmeno gli italiani possono permettersi.

Solidarietà o perenne sfida al governo gialloverde?

Fonte: IlGiornale