“Gli esseri umani non possono restare in attesa di chi o cosa.” Montenegro sollecita per l’apertura dei porti.

La Chiesa Cattolica continua la sua battaglia e ad alzare la voce per la storia dello sbarco della Sea Watch 3.

Il Viminale sembra restare in silenzio. Almeno per ora.

Leggiamo Il Giornale:

“L’Europa è così grande, non credo che così poca gente possa mettere in crisi un continente”, ha detto il porporato italiano, come riportato dalla Sir, ponendo quindi al centro il tema dell’accoglienza, ma anche quello della misericordia.

Il territorio continentale, insomma, non dovrebbe essere sconvolto dall’arrivo di qualche decina di persone. “A volte – ha continuato il cardinale Montenegro – sembra che l’unico parere possibile sia il silenzio perché determinati atteggiamenti sono incomprensibili.

Le norme, le leggi dovrebbero essere fatte per rispettare gli uomini ma a quanto pare ci dimentichiamo che abbiamo davanti degli esseri umani”.

La storia infinita non trova un “porto sicuro” e come finirà?

Fonte: ilgiornale

Foto: agensir