Vaticano scende in campo per la Sea Watch: accogliere i 43 migranti. Vanno tutti a Torino?

L’arcivescovo di Torino Nosiglia è intervenuto sul caso Sea Watch:

“La diocesi di Torino è disponibile ad accogliere le 43 persone che sono a bordo della Sea Watch al largo di Lampedusa, senza oneri per lo Stato, perché al più presto si possa risolvere una situazione grave e ingiusta”.

Al termine della messa per San Giovanni, patrono della città, ha dichiarato ancora: “Come vescovo e come cristiano sento tanta sofferenza”.

Dopo l’intervento della Corte di Strasburgo, che ha chiesto una risposta entro questo pomeriggio da parte dell’Italia

Stando ai regolamenti, la Corte può chiedere all’Italia di adottare quelle che vengono definite “misure urgenti”, le quali “servono ad impedire una serie di violazioni dei diritti umani”.

Foto credit: Libero

Fonte: Libero