Commissione Ue vs l’Italia sul caso Sea Watch: la sfida di Bruxelles a Salvini.

La corte Europea di Strasburgo ha chiesto all’Italia novità importanti entro il pomeriggio.

Un intervento chiaramente in favore di Sea Watch e contro le leggi italiane, arrivato dopo l’appello della ong.

La portavoce della Commissione europea, Natascha Bertaud, ha espresso in conferenza stampa la sua opinione:

“Ci rallegriamo che l’Italia abbia evacuato alcune persone dalla Sea Watch 3 per ragioni mediche, ma una soluzione per le persone ancora a bordo è tuttora necessaria“.

Per la Commissione, la richiesta nei confronti degli Stati membri dell’Unione europea è quella di “tenere a mente l’imperativo umanitario e di contribuire alla veloce soluzione della situazione a bordo della Sea Watch 3″.

Quello che sta succedendo tra Italia e la Ong è sotto i riflettori di Bruxelles, che sta osservando da vicino le dinamiche della “discussione“.

Tant’è che ha aggiunto: il caso Sea Wacth “dimostra come soluzioni prevedibili e sostenibili siano necessarie con urgenza nel Mediterraneo“, rinnovando quindi “la richiesta a tutti gli Stati membri di promuovere e velocizzare questo cruciale lavoro”.

Bertaud così ha concluso che “la Commissione rimane pronta restando nelle sue competenze ad appoggiare e coordinare gli sforzi di solidarietà“.

Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero