Oriana Fallaci avrebbe voluto far saltare in aria la più grande moschea della Toscana.

In un clima di cambiamento come quello che stiamo vivendo, con importanti novità sull’accoglienza e l’immigrazione, l’Italia continua a dividersi sull’Islam.

Sebbene gran parte del BelPaese abbia votato Salvini alle elezioni europee, facendo intuire un appoggio anche in materia islamica, c’è chi storce il naso e grida l’importanza delle integrazioni anche tra religioni diverse.

Tra i più grandi sostenitori di questa tesi c’è anche Papa Francesco, il quale più volte ha definito i musulmani “nostri fratelli”.

Ed è proprio in quest’ambito che tornano alla ribalta le dichiarazioni molto discusse della scrittrice Oriana Fallaci, la quale dichiarò inconciliabile la nostra cultura con quella islamica.

Accaparrandosi feroci accuse, la Fallaci si disse indignata per la costruzione di una moschea a Colle Val d’Elsa, al punto tale che disse:

“Se sarò ancora viva andrò dai miei amici di Carrara, la città dei marmi. Lì sono tutti anarchici; con loro prendo gli esplosivi e lo faccio saltare per aria”.

La Federazione Anarchica Italiana si dissociò dalle parole della Fallaci e oggi, la tanto discussa moschea, è la più grande della Toscana e l’unica dotata di cupola e di un minareto di cristallo.

Fonte: Repubblica

Foto credit: Milanopost