Comitato afferma: sbarchi diminuiti dell’ 85%.

La gioia di Matteo Salvini non può essere contenuta dopo l’ultimo incontro del Comitato Sicurezza.

Sbarchi, legali o fantasm, sono diminuiti in totale dell’ 85%. Chi non ci crede è un bugiardo.

Leggiamo Il Giornale:

Dal primo gennaio al 10 giugno del 2019, come si legge nel documento diffuso dal Viminale, il flusso via mare verso le coste meridionali dell’Italia ha registrato una diminuzione dell’85,05% rispetto allo stesso periodo del 2018. Anche i dati che riguardano i cosiddetti “rintracci a terra” registrano una diminuzione del 12,36%.

“Nessun allarmismo sui cosiddetti sbarchi fantasma, ovvero gli arrivi via mare attraverso piccole barche più difficili da individuare”. Già nei giorni scorsi fonti del Viminale avevano anticipato quello che oggi è stato messo nero su bianco dal Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza (leggi qui tutti i dati).

I “rintracci a terra” in prossimità di uno sbarco sono stati 5.371 nel 2017, 3.668 nel 2018 e 737 nel 2019. A conti fatti nel 2019 si è registrata, rispetto all’anno scorso, una diminuzione di oltre il 12%. “Questi numeri – avevano fatto notare le stesse fonti – dimostrano l’evidente riduzione del fenomeno grazie alla politica dei ‘porti chiusì che ha ridotto sensibilmente gli arrivi e per effetto dei controlli mirati da parte delle forze di polizia disposti dai prefetti delle zone interessate”. 

Numeri importanti che non vanno sottovalutati, dopo una stagione della sinistra al governo, che ha promosso l’arrivo illegale non solo di chi fuggiva dalla guerra ma anche di criminali.

Gli italiani saranno contenti!

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale