Tunisino aggredisce agenti ma viene liberato dal giudice e torna a delinquere. Poliziotti furiosi protestano. Video.

Questa volta è Padova lo scenario in cui si registra l’ennesimo scontro tra immigrati e poliziotti.

Quanto evince dalle immagini diffuse sul web, un tunisino prova a fuggire al tentativo degli agenti di braccarlo, fino ad usare le maniere forti.

Così li “colpisce ripetutamente procurando lesioni con prognosi di 7 e 5 giorni”.

A sconvolgere, ormai, non è manco il fatto in sè, data la frequenza con cui si verificano episodi simili. Ma, piuttosto, quanto è accaduto dopo.

Porcessato per direttissima, dopo le denunce di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, è stato rilasciato.

E, come se non bastasse, è tornato ad agire con intemperanza a bordo di un autobus.

I sindacati di polizia si sono letteralmente infuriati, anche perchè il 37enne algerino è già più che noto alle forze dell’ordine.

Denunce di “Tentato omicidio, aggressione e furti ” nel suo curriculum lo dimostrano ampiamente.

Da qui l’attacco del Sindacato di Polizia Sap, che ha tuonato:

“Da un controllo si è accertato che il soggetto in questione era già stato fermato innumerevoli altre volte dalle forze dell’ordine per gli stessi reati, per violenza in famiglia, reati di spaccio e chi più ne ha più ne metta. Nel rispetto delle decisioni assunte in piena autonomia dalla magistratura ci chiediamo però di quali altri reati si debba ancora macchiare questo tunisino a Padova, che nonostante una sfilza di precedenti è già tornato in libertà”.Tun

Ecco il video:

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale