“Abbiamo un rospo nel Paese”: l’attacco durissimo alla Lega del prete.

Dopo mesi di discussioni il mondo cattolico pare essersi aperto a Salvini, soprattutto dopo la volontà di dialogare con il ministro espressa da Papa Francesco.

Eppure c’è qualcuno che non può proprio farsene una ragione e continua ad attaccare il titolare del Viminale.

Stiamo parlando di Padre Antonio Spadaro, soprannominato “l’uomo che sussurra al Papa”, il quale è tornato all’attacco:

“C’è un rospo, una malattia morale nella pancia del nostro Paese che insidia anche la nostra Chiesa”, tuona l’intelletuale su Famiglia Cristiana.

E poi continua: “Se l’ usurpazione politica dei simboli religiosi di fratellanza viene considerata accettabile; se davanti a un uomo che affoga, un cristiano accetta di imporre una penale a chi lo salva; se il nazionalismo contraddice l’ essenza stessa dell’ universalità propria del cattolicesimo, ciò significa che la coscienza cristiana è stata hackerata, geneticamente modificata”.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale