“Radical senza senso e non di sinistra” leader del Partito Comunista umilia Saviano.

Radical chic da tastiera che dice cose senza senso dal suo attico di New York”.

Le parole sono rivolte a Roberto Saviano, ma stupirà senz’altro il pulpito da cui sono partite. Ebbene, non è un populista o un leghista a definirlo così, bensì il Segretario del partito Comunista Marco Rizzo.

L’operato antifascista di molti personaggi dello spettacolo è finito nel mirino del segretario del Partito candidato alle europee, espresso alla trasmissione di Radio1 Un Giorno da Pecora.

“È d’accordo con un possibile ritorno del fascismo in Italia?”. E il segretario risponde secco: “Qui ci sono tanti antifascisti da passerella. Il neofascismo si combatte stando nelle periferie e parlando di lavoro con la povera gente. Se si pensa di fare gli antifascisti cantando ‘Bella Ciao‘ al Salone del Libro e basta, si fa dell’antifascismo da passerella, alla Pd”.

Il presentatore insiste e va al sodo: “Quindi neanche Saviano ​secondo lei è di sinistra?”. E Rizzo, di risposta: “Lasciamo perdere, sta in un attico a New York a dire cose senza senso, banali, non mi piace assolutamente è non è di sinistra”.


Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale