Tutti contro Roberto Saviano. I 5 Stelle lo azzittiscono.

Prima era il paladino della giustizia di tutti e tutti lo acclamavano, ora sembra che si sia fatto dei nemici ovunque.

Stiamo parlando dello scrittore di Gomorra, il noto Roberto Saviano, che in questo periodo non è molto simpatico neanche ai suoi rinomati sostenitori.

Leggiamo Il Giornale:

L’esponente del Movimento 5 Stelle è stata tra i protagonisti – insieme al compagno di partito e ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e al magistrato Nino Di Matteo – del convegno a Montecitorio”Lo sguardo dei ragazzi sui valori della democrazia”.

Un incontro nel quale si è parlato di mafia antimafia e nel quale la pentastellata, così come riportato da Il Tempo, ha criticato il racconto del crimine e della malavita fatto in certe fiction che “mitizzano il boss o lo dipingono come una figura altolocata”.

Insomma, nel mirino ci sono finite – anche se non vengono direttamente nominate – tutte quelle serie (come Suburra o come Gomorra, nata dalla penna e dal romanzo di Roberto Saviano) che esalterebbero i boss mafiosi

E il caso di dire, buoni sì ma f**i no. Parlarne fa bene, il troppo storpia.

Fonte: ilgiornale

Foto: tiscalinotizie