Elezioni europee? Anche il Papa scende in campo. Si, ma vs i sovranisti.

Il tour nel cuore dell’Europa del Papa non poteva che avere come tappa il centro di accoglienza profughi di Vrazhdebna.

Pare quasi che il Pontefice, anche lui in vista delle europee, stia portando avanti una campagna elettorale ben precisa, chiaramente mirata contro i sovranisti.

Durante il suo incontro con una cinquantina di immigrati, ha ribadito che non bisogna “chiudere le porte a chi sta bussando”.

Oggi il mondo dei migranti e dei rifugiati è un pò una croce, una croce dell’umanità, e la croce è tanta gente che soffre”, ha detto.

Il centro di accoglienza visitato è uno dei tre centri per i rifugiati della capitale bulgara, di cui si occupano ong locali e organizzazioni internazionali.

Il direttore ad interim della Sala Stampa vaticana ha raccontato a Vatican News che “L’incontro si è svolto in un’atmosfera familiare e gioiosa”.

Il Papa è stato accolto da un canto di gruppo di bambini ospiti del centro, che Bergoglio ha ringraziato uno ad uno anche per un disegno ricevuto come dono.

I disegni hanno un particolare significato di bellezza, di gioia: questo credo che avrà colpito sicuramente il Santo Padre, come anche noi”, racconta Gisotti.

Al centro di accoglienza Francesco ha lasciato un’icona della Madonna. “Questo a dire la fondamentale presenza di Maria, della maternità – ha continuato Gisotti – in un luogo di così grande sofferenza, ma anche di speranza com’è questo centro di accoglienza per profughi“.

Cosa ne pensi?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: LaStampa