Mussolini chiosa contro Boldrini: “mentre io ero coi migranti, lei …” con colpo finale.

Alessandra Mussolini lancia l’ultimo colpo contro Laura Boldrini: “Il 25 aprile ero in mezzo ai migranti con la Croce Rossa. Lei dov’era?”. 

L’europarlamentare di Forza Italia, intervistata dall’Huffpost a Predappio davanti all’ingresso della cripta dove è sepolto il Duce, racconta con fierezza di aver trascorso il giorno della Liberazione a Panama con la figlia Caterina dalla Croce Rossa internazionale.

E continua: “La Boldrini andasse col carro in Libia. Sono onorata, felice e commossa di aver aperto la cripta alle 8 e mezza del mattino.

Papà mi diceva sempre che il mese di aprile noi Mussolini lo dovremmo cancellare dal calendario però esiste e lo dobbiamo affrontare”.

Infine l’attacco finale contro la “Boldrinaccia”, colpevole di aver fatto un tweet con l’hasthag piazzale Loreto. 

Da questo prende spunto per dire: “Per noi è stato uno scempio e finché non ci sarà un presidente della Repubblica non lo riconoscerà, non ci sarà alcuna pacificazione tra comunisti e fascisti”.

E ha concluso con una domanda: “Meglio rubare o fare un bel saluto romano alla luce del sole?”. Bel quesito. Cosa risponderà?

Solo poche settimane fa la Mussolini aveva ingaggiato un vivace battibecco su Twitter con l’attore americano Jim Carrey dopo che quest’ultimo aveva pubblicato una vignetta che ritraeva il Duce Benito Mussolini e Claretta Petacci appesi a testa in giù in piazzale Loreto.

Fonte: ilgiornale

Foto credit: dagospia