Leghista si batte: “la chiesetta di Bergamo non diventerà una moschea”.

“Forse qualcuno nei giornali dal venerdì in poi si distrae, colpevolmente, è così il lunedì prende bufale gigantesche per ignoranza e disattenzione. E allora rimediamo a questa fake news. Ribadendo che la chiesetta della ‘casa dei Frati’ a Bergamo, nell’area dell’ex ospedale Riuniti, non passerà alle associazioni islamiche e non diventerà una moschea”.

Paolo Grimoldi, deputato della Lega e Segretario della Lega Lombarda ha rilasciato delle dichiarazioni esplicative sulla possibilità che la chiesetta di Bergamo diventi una moschea.

“Il governatore regionale Attilio Fontana venerdì ha chiuso la questione con questa dichiarazione che riporto testualmente: ‘Intendiamo esercitare entro i venti giorni previsti il diritto di #prelazione sull’ex #chiesetta degli #Ospedali Riuniti di #Bergamo, con un progetto per l’utilizzo a fini culturali che è in via di definizione.’

E continua: “Chiaro? Sapete leggere? La Regione eserciterà la prelazione. Fine del balletto. Per cui la vicenda è chiusa qui, da venerdì scorso. E chi si ostina a scrivere che la chiesetta diventerà un luogo di culto per gli islamici o c’è o ci fa… Speriamo di non doverlo ripetere ancora”.

Cosa ne pensi?

Fonte: IlPopulista

Foto credit: IlPopulista