Il governo taglia l’8×1000 e favorisce i terremotati. Dalle parole ai fatti, la mazzata ad Onlus e Coop.

Ebbene, dopo mesi di prediche ed intenzioni, sono arrivati i fatti.

I fondi dedicati all’assistenza degli immigrati sono stati tagliati in modo sostanziale.

Anche quelli derivanti dall’8 per mille hanno subìto il taglio insieme a quelli messi a disposizione direttamente dallo Stato.

Dunque, ci sarà una diversa ripartizione dei fondi, messa in atto mediante un decreto spedito da Giorgetti alla presidenza del Senato.

Citando “particolari caratteri di eccezionalità, necessità e urgenza”, il consiglio dei ministri ha disposto la riduzione del 50% delle quote destinate a “fame nel mondo” e “assistenza ai rifugiati” per un totale di 3 milioni ciascuna.

Ne ha seguito, invece, un incremento per le “calamità naturali, la cui categoria potrà disporre di circa 12 milioni di euro.

La decisione del governo andrà a colpire senz’altro le coop e le onlus, operative nel campo dell’immigrazione.

Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero