Salvini epocale contro il governo: “Ora si fa a modo mio.”

L’ultimatum arriva dal Ministro dell’Interno. Basta chiacchiere ora si fa sul serio.

Troppe cose del programma politico sono state rallentate fino ad oggi. Ma ora Salvini mette un punto.

Leggiamo Il Giornale:

Per questo ora vuole dare “un segnale alle famiglie” rilanciando sull’aliquota unica fiscale. “La flat tax – spiega in una intervista a Libero – è nel contratto e non torno indietro neppure se me lo chiede Padre Pio”. Molto dipenderà, però, dal voto del 26 maggio. 

“Si vota per cambiare le regole che hanno mandato in crisi l’Europa – continua – se, come spero e penso, cambieranno gli equilibri, avremo i margini per allentare lo strangolamento fiscale che soffoca l’economia italiana”.

“Se non abbassi le tasse, il Paese non cresce”. Salvini non ci gira troppo intorno. D’altra parte l’assioma è piuttosto semplice. Eppure trova resistenze all’interno del governo gialloverde. In primis da parte del ministro dell’Economia Giovanni Tria secondo il quale, per avere la tassa piatta sul reddito, bisogna alzare le imposte sul consumi.

Il pensiero del vicepremier leghista è chiaro: lui guarda al sodo. E se i grillino continuano a rallentare delle decisioni sarà scontato che gli italiani la prossima volta non li voteranno.

Fonte: ilgiornale

Foto: keyeye