Boldrini ancora vs Salvini: “i suoi girano coi pitbull e offendono la polizia” scoppia il caos.

Boldrini e Salvini erano entrambi a Verona mentre si svolgeva il Congresso delle Famiglie. Ma, le posizioni dei due erano radicalmente differenti.

Mentre il ministro degli Interni, infatti, teneva un discorso a favore della famiglia tradizionale, l’esponente di Liberi e Uguali era in piazza a manifestarvi contro.

Salvini sui social aveva scritto: “Vi insegna lei la libertà. Queste presunte ‘femministe’ parlano tanto di diritti, guarda caso dimenticando sempre il vero pericolo, l’estremismo islamico, quello per il quale la donna vale meno di zero. Secondo voi perché?”.

Ma l’ex presidentessa della Camera, oggi a Radio Cusano, ha replicato così: “Eravamo lì a difendere dei diritti. Alla stesso tempo dall’altra parte c’era questo congresso dove invece si cercava di sottrarre a qualcuno diritti sanciti dopo decenni di battaglie, come la legge sulle unioni civili. Il fatto che dei ministri siano andati lì penso che sia inopportuno e anche preoccupante. Se il ministro Salvini dice che questi diritti non si toccano allora forse ha sbagliato manifestazione.

Che si riuniscano queste persone va bene, però sia chiaro che nel nostro Paese non c’è alcun attacco alla famiglia tradizionale. Non ho mai sentito che nel nostro Paese una famiglia in giro per strada sia stata oggetto di violenza, cosa che invece purtroppo accade con gli omosessuali. Ieri i fan di Verona gridavano per strada: Salvini uno di noi, girando con un pitbull e insultando la polizia. Quindi è un corto circuito”.

Intanto, però, Salvini ha pubblica un tweet che la riguarda, nel quale la Boldrini a Di Martedì ribadiva che “L’immigrazione sta diventando un problema perché svia dai veri problemi”.

Il commento del leader della Lega è stato altrettanto forte: “A lei andava bene l’invasione clandestina incontrollata… Non è un pesce d’aprile”.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero