Portavoce Ong vs ex ammiraglio: uno scontro micidiale sulla Mare Jonio, Libia e Ong.

Nonostante il decreto di Salvini e la chiusura dei porti, in Italia, si continua a discutere di Ong e salvataggi.

L’ultima vicenda riguarda la nave Mare Jonio della Ong Mediterranea Saving Humans, sequestrata la scorsa settimana dalla Guardia di Finanza dopo l’arrivo al porto di Lampedusa della imbarcazione con a bordo 49 migranti soccorsi il giorno prima nel Mediterraneo.

Allora la domanda che ha fatto il giro di salotti tv e web è: le Ong salvano la vita o le mettono a rischio?

A Quarta Repubblica si discute proprio di questo ed è davvero difficile giungere ad una conclusione che metta d’accordo tutti.

L’ex ammiraglio Nicola De Felice e la portavoce della Ong Alessandra Sciurba hanno inscenato una vera e propria discussione, nella quale è intervenuto anche Nicola Porro, che ha poi riportato la polemica sul suo blog con il video allegato.

“La Guardia Costiera libica? Bande di paramafiosi!”, tuona la portavoce itnervenendo sulla credibilità delle dichiarazioni della Guardia costiera libica. Ma l’ex ammiraglio tiene a precisare: “questo lo dice lei e se ne prende la responsabilità”. Ma la Sciurba ribadisce: “lo dice anche l’Onu”.

Ma sui movimenti di Mare Jonio i due hanno vedute proprio differenti. Se l’ex ammiraglio la definisce addirittura un’azione pericolosa, lei tiene a precisare: “Noi abbiamno obbedito al diritto del mare aiutando dei naufraghi”.

“Non avete soccorso dei naufraghi ma dei clandestini immigrati in mezzo al mare”, tuona De Felice meravigliando la portavoce Ong che esclama: “mi stupisce come un uomo di mare possa parlare così”.

La discussione continua ma non c’è possibilità che i due concordino sulla questione.

Fonte: NicolaPorro

Foto credit: NicolaPorro