“Aumentiamo lo stipendio ai parlamentari.” Di chi è la brillante idea?

Di chi poteva mai essere questa idea se non del Partito Democratico.

Tutto è partito da Zanda. Lui il neo tesoriere voluto fortemente da Zingaretti ha osato proporre questa fantastica promozione ai parlamentari.

Leggiamo Il Giornale:

Già, proprio così. La stramba idea – non certo utile in termini di consenso elettorale – è venuta a Luigi Zanda, neo tesoriere del Pd per volere proprio del nuovo segretario Nicola Zingaretti.

E il senatore dem, allora, ha presentato proprio a Palazzo Madama una proposta di legge per equiparare i compensi dei nostri parlamentari ai colleghi dell’Europarlamento.

In questo modo, parlando in soldoni, deputati e senatori arriverebbero a guadagnare tra i 16mila e i 19mila euro al mese. Attualmente, invece, le loro buste paga si “fermano” a 14mila euro.

Non sono proprio spiccioli quelli che guadagnano attualmente. Per non parlare di un sussidio economico come incentivo in caso di una invalidità durante il mandato politico.

Idea geniale? Non sembra piacere a tutti e come stimolo per rivotare il partito Democratico servirà a ben poco.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilfattoquotidiano