Renzi rimosso e umiliato: “di nuovo premier?” Il Pd di Zingaretti lo disintegra.

Matteo Renzi è sempre più lontano dalla stanza dei bottoni del partito e si presenta come “senatore semplice”.

L’intervista del suo fedelissimo Luca Lotti su Repubblica ha rilanciato l’ipotesi di una nuova futura candidatura a Palazzo Chigi dell’ex premier, ma il gelo del Nazareno lo umilia nuovamente.

Il responsabile della comunicazione sui social del Pd, Andrea Martella, scelto da Zingaretti, ha spiegato: “non è all’ordine del giorno della politica italiana”.

E le dichiarazioni del tesoriere Zanda sono altrettanto velenose: le parole di Lotti “rivelano quella che è un’aspirazione dell’ex segretario. Lui pensa di avere ancora delle chance di riconquistare Palazzo Chigi”.

Renzi è davvero fuori dai giochi?

Non c’è spazio per lui nel “nuovo” Pd? A quanto pare non nelle vesti che lui desidererebbe.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero