E’ finita. La caduta del Califfato annunciata oggi. Isis scompare dalla Siria.

La notizia è di poco fa. I curdi sono riusciti a far fuori la città di Baghouz. Attimi di respiro e sollievo.

La guerra che da anni l’alleanza curdo-araba combatteva per far fuori la roccaforte del mondo islamico. Ora è stata espugnata la fortezza. Queste le ultime notizie di questa mattina

Leggiamo Occhi della Guerra:

“Le forze democratiche siriane dichiarano l’eliminazione totale del cosiddetto califfato e la sconfitta territoriale al 100% dell’Isis”, ha detto il portavoce delle forze democratiche siriane (Sdf), Mustefa Bali, in una nota. Le milizie, sostenute dalla Coalizione internazionale a guida Usa, hanno conquistato il piccolo villaggio sull’Eufrate dove da mesi era in corso uno degli assedi più importanti della guerra in Siria.

Come riportano le prime testimonianze, i combattenti dell’alleanza curdo-araba hanno innalzato la bandiera gialla nel centro di Baghouz per celebrare la vittoria che segna la fine definitiva dello Stato islamico in Siria. Almeno come entità fisica. 

L’annuncio di oggi è di estrema importanza. Di fatto, con la caduta di Baghouz, cade l’ultimo bastione dei jihadisti.

Qui ha finito di combattere anche Orsetti, il soldato italiano. Ma la sua morte oggi è nota per la fine della potenza islamica. L’Italia è a lutto, ma può festeggiare perché giustizia è stata fatta.

Fonte: occhoidellaguerra

Foto: skynews