Richiedenti asilo vogliono denaro. Attaccano l’educatrice con violenza.

Modena. Ancora danni e la vittima è un’educatrice. I migranti vogliono i soldi.

Sono cinque i migranti richiedenti asilo, ospite in un centro di accoglienza, ad essere stati denunciati per violenza su una donna educatrice.

Gli uomini in questione volevano denaro, così avendo risposta negativa hanno deciso di sequestrare all’interno del centro la donna.

Leggiamo Il Giornale:

Si tratta questa volta di un Cas di Soliera, in provincia di Modena, che è stato teatro di uno spiacevole e grave episodio. Cinque richiedenti asilo di origine africana, ospiti della cooperativa Leone Rosso, che gestisce il centro d’accoglienza, hanno infatti importunato un’educatrice della struttura.

I cinque immigrati, quattro di nazionalità nigeriana e un gambiano, pretendevano con una certa insistenza dei soldi dall’educatrice, che svolge il compito di referente per tutte le attività quotidiane dei migranti nel Cas di Modena. I cinque giovani africani avevano infatti svolto un’attività, per quale volevano essere ricompensati con del denaro.

Dopo il rifiuto della donna, i migranti l’hanno rinchiusa in una delle stanze del centro e hanno trattenuto lì l’operatrice contro la sua volontà.

Fortunatamente non è passato molto tempo dall’intervento delle forze dell’ordine, che hanno liberato la donna, che per fortuna non ha subito nessun tipo di violenza.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilrestodelcarlino