Prodi ora è anche Profeta. In tv con arroganza crede di poter ancora parlare degli altri partiti politici.

E Prodi ci riprova ancora e interviene in tv e fa il profeta sulle europee.

Se fino ad oggi l’Italia è stata nei problemi più assoluti, è chiaro che si deve ringraziare prodi e i suoi successori. Ma è evidente che questo non è ancora molto chiaro a lui, Prodi.

Leggiamo Il Giornale:

L’occasione è l’intervista rilasciata a Corrado Formigli per “Piazza Pulita”, trasmissione di La7. “Risultati e consenso sono due cose diverse. A settembre-ottobre ci sarà la resa dei conti per questo governo, profetizza l’ex premier. “Onestamente fino ad ora i risultati del governo giallo verde sono stati molto negativi.

Non capisco la nostra politica estera, un giorno di qui, un giorno di là. Un mezzo governo di qui, un mezzo di là”.

Prodi si dice preoccupato per il ruolo dell’Italia in Europa. “La cosa che mi preoccupa di più è che, litigando con tutti in ambito europeo, abbiamo perso potere. In Europa siamo stati sempre importanti, con un ruolo attivo, di collante. Adesso non ci ascoltano neanche perchè non si sa assolutamente che politica viene fatta”.

Si dice preoccupato. Ma di cosa? Di non poter più mangiare ingiustamente sulla pelle degli italiani?

E non poteva di certo mancare l’affondo a Salvini. Per Prodi, il leghista non ha capito il vero potere dell’Europa e quindi può solo essere un pericolo per le Europee.

Staremo tutti a vedere il prossimo maggio.

Fonte: ilgiornale

Foto: giornalettismo