Voleva vendicare la morte delle figlie in mare? Una bugia incredibile. La verità sul senegalese l’hanno scoperta gli agenti.

I figli dell’uomo, criminale e artefice dell’attentato di ieri alla scolaresca, sono tutti vivi. La sua bugia per giustificare l’atto assurdo.

E nonostante le dichiarazioni fatte dall’uomo e la scoperta degli agenti, la sinistra ancora non ammette, che quello di ieri sia stato un attentato preparato nei minimi particolari.

Leggiamo Il Giornale:

Diceva di voler vendicare le sue bimbe morte in mare. Ma era solo una bugia: i figli di Ousseynou Sy sono vivi ed è lui che non li incontra da anni.

Li frequentava di tanto in tanto“, raccontano i vicini a chi cerca ora di fare luce sul passato del senegalese che ha tentato di fare una strage a bordo di un bus.

Cittadino italiano dal 2004 dopo il matrimonio con una bresciana dalla quale si è poi separato, il passato di Ousseynou Sy presenta molti lati oscuri e dei precedenti significativi. Nel 2018 l’uomo era stato condannato a un anno e mezzo per violenza sessuale ai danni di una 17enne nel 2010, con pena sospesa.

Troppi lati oscuri sul conto dell’uomo. Per molti, Paolo, così lo chiamavano da quando era in Italia, era solo un gran lavoratore.

E intanto si indaga anche sulla separazione dell’uomo con l’ex moglie. Le motivazioni e il passato difficile che forse hanno provocato il piano diabolico messo in atto dal senegalese.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale