Salvini incredulo: “Perché un senegalese con precedenti sui minori guidava un bus con una scolaresca?”

Il Ministro dell’Interno ora non si da pace e vuole vederci chiaro su tutta questa storia del bus.

La notizia di quanto è accaduto alla periferia di Milano ha allertato un po’ tutti i politici e le autorità del territorio.

Leggiamo la notizia su Il Giornale:

Non appena la notizia è arrivata al Viminale, Matteo Salvini si è messo subito al lavoro per “vederci chiaro”. Perché, quanto successo questa mattina sulla strada provinciale 415 che collega Pantigliate a San Donato Milanese, in provincia di Milano, ha dell’incredibile.

Il conducente di un autobus delle autolinee padane, un senegalese con precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale, ha dirottato il mezzo, sul quale viaggiavano 51 bambini e diversi insegnanti, e infine gli ha dato fuoco (guarda la gallery) minacciando di togliersi la vita.

“Lo faccio per i migranti, basta morti nel Mediterraneo”. Sono riecheggiate queste parole quando Ousseynou Sy, dopo aver legato i giovani con alcune fascette da elettricista, ha iniziato a spargere del combustibile, molto probabilmente benzina, sui sedili e nel corridoio dell’autobus.

Salvini non è il solo a farsi questa domanda. Il capogruppo di FdI della Regione Lombardia ha assistito a quanto è avvenuto e racconta la terribile scena di quei ragazzini impauriti che chiedevano aiuto.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale