Dopo l’attacco al bus, arriva Salvini: “E’ una bestia”. E annuncia il pugno duro.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini dopo la strage di ieri, torna a parlare e ha deciso di applicare il pugno duro.

Il vicepremier leghista ha detto: “mando una circolare a tutti i sindaci per fare quello dovrebbe essere scontato ma che non tutti fanno: chi lavora a contatto col pubblico porti la fedina penale.

Certificato penale obbligatorio, possibilità di revoca della cittadinanza se c’è aggravante di terrorismo e videosorveglianza nelle scuole e negli asili nido. Voglio capire chi gli ha messo in mano quell’autobus a questo signore”.

E dell’uomo ecco come lo definisce: “L’autista del bus è una bestia e un ignorante”. Senza mezzi termini.

Ora però, il governo vuole applicare una linea molto più dura per evitare che altri mezzi di trasporto possano essere presi di mira.

Siete d’accordo con la proposta di Salvini?

Fonte: il giornale

Foto credit: ilpost