Salvini affonda la Ong: “perchè quelli sono da arrestare” il nuovo braccio di ferro.

Matteo Salvini affonda il colpo.

E’ appena nato il nuovo braccio di ferro tra ong e titolare del Viminale. Dopo la decisione della Mare Ionio di vìolare le regole, Salvini è dovuto intervenire sulla questione più discussa della giornata.

E, subito dopo le comunicazioni del portavoce della Marina libica sulle modalità di salvataggio dei 49 migranti, Salvini è stato categorico:

“Se un cittadino forza un posto di blocco stradale di Polizia o Carabinieri, viene arrestato. Conto che questo accada.”

E spiega: “Nessun pericolo di affondamento né rischio di vita per persone a bordo, nessun mare in tempesta. Ignorate le indicazioni della Guardia Costiera libica che stava per intervenire, scelta di navigare verso l’Italia e non Libia o Tunisia, mettendo a rischio la vita di chi c’è a bordo, ma soprattutto disobbedienza alla richiesta di non entrare nelle acque italiane”.

Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero