“Migranti, nessun salvataggio” ammiraglio svela la vergogna delle Ong. Cos’è successo realmente.

Il portavoce della Marina Libica, l’ammiraglio Ayob Amr Ghasemm, ha rilasciato una dichiarazione piuttosto eloquente rispetto alla vicenda della Ong Mediterranea.

Ebbene, non c’è stato alcun salvataggio, poichè non c’era nessun naufragio in corso.

Dunque, i 49 migranti caricati sulla Mare Ionio non rischiavano la propria vita quando i centri sociali hanno deciso di prenderli con loro in direzione Lampedusa.

Sempre secondo l’ammiraglio, una pattuglia portatasi nell’area dove era stato segnalato il gommone “ha scoperto che una Ong non aveva preso contatto” con la Guardia costiera libica. “Hanno preso contatto dopo” l’intervento, ha spiegato all’Ansa, “e hanno sostenuto che i migranti erano in una condizione che necessitava un salvataggio”.

E questo è stato anche scorretto poichè “l’imbarcazione era senza motore” ma “intatta”. La Mare Ionio “è arrivata all’imbarcazione prima di noi. Abbiamo preferito non intervenire in quanto avevano già avviato l’operazione di salvataggio” e si temeva per l’incolumità dei migranti, ha aggiunto Ghasem.

I sospetti che i centri sociali abbiano organizzato tutto ad hoc, in vista della decisione del Senato di domani sul ministro degli Interni e il caso Diciotti, si fa sempre più concreto.

Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: Ansa