Feltri spietati ai Kompagni pro-migranti: “Altro che porti. Bisognerebbe riaprire …” e li asfalta così.

La questione ha tenuto banco per ore tanto è che si sono riempite pagine di giornali e telegiornali.

Anche perché non sono mancate le critiche mosse al ministro degli interni, Matteo Salvini. Anzi, più che critiche, sembrerebbero dei veri e propri insulti.

Come quello che campeggia sulla prima pagine del giornale Repubblica che ha titolato “Aprite i porti“.

Una sorta di invocazione, riferita al caso della ong Mare Jonio. Un chiarissimo attacco alle politiche di Matteo Salvini (a bordo del natante, ora sequestrato dalla procura di Agrigento, c’era anche un inviato del quotidiano).

A rispondere a tono questa volta ci ha pensato il direttore Vittorio Feltri, che dà una bella lezione a tutti quelli che si professano buonisti e pro-accoglienza.

Ed è proprio sul titolo che Feltri la sua. Lo fa su Twitter. Poche parole, ma come sempre piuttosto incisive: “Oggi il titolone de la Repubblica recitava : Aprite i porti. Dico: Meglio riaprire i manicomi”.

Touché. Secco, ma ha colpito di nuovo il segno.

Fonte: Libero

Foto credit: liberoquotidiano