Stuprò una quindicenne: pedofilo ucciso dai familiari della ragazza. I dettagli clamorosi.

“L’omicidio di Giuseppe Matarazzo è stato sicuramente su commissione e i due arresti di oggi sono solo l’inizio perché le indagini vanno avanti alla ricerca di un eventuale intermediario e dei mandanti”.

Questo è quanto ha dichiarato il procuratore di Benevento, Aldo Policastro, sui due arresti per l’omicidio del pedofilo ucciso a distanza di un mese dalla sua scarcerazione.

Secondo la Procura i mandanti sono da “individuarsi nell’ambito familiare della ragazzina”, la quindicenne che si impiccò nel 2008.

Per gli abusi sulla giovane, il 45enne di un paese in provincia di Benevento ha scontato una pena di 11 anni e sei mesi ma poco dopo la sua liberazione è morto.

Ora spunta la prova che si tratti di una vendetta, in quanto gli esecutori sarebbero stati pagati migliaia di euro per uccidere il pedofilo.

Ai parenti della vittima non sarà bastata la giustizia dello Stato?

Fonte: IlPopulista

Foto credit: IlPopulista