“La famiglia è Roba da Medioevo.” Affermazione choc dei grillini fa infuriare Salvini.

Il governo sui diritti della famiglia è spaccato a metà. E Di Maio in questo caso non appoggia il suo alleato politico.

Matteo Salvini ha deciso che sarà presente al congresso sulla famiglia, che si terrà a fine marzo. Una decisione che è andata di traverso ai Cinque Stelle.

Leggiamo Il Giornale:

Sul sito del World Congress of Families, che si terrà a Verona dal 29 e al 31 marzo, campeggiano il logo della presidenza del Consiglio e il patrocinio del ministero della Famiglia, guidato dal leghista Lorenzo Fontana. “Mi rende incredulo il fatto che parlare di famiglia susciti polemiche”, commenta Salvini ai microfoni di Rtl 102.5.

Eppure è proprio quello che sta succedendo. Il Pd ha già annunciato una contro manifestazione per “resistere e contrastare le minacce ai diritti da parte del governo”. Peccato che anche il governo sia profondamente diviso sulla partecipazione e sui contenuti dell’evento.

Da una parte la Lega si è schierata senza se e senza ma a sostegno della famiglia tradizionale, dall’altra i Cinque Stelle ribollono al loro interno esternando i chiaro i mal di pancia nei confronti dell’alleato. Una distanza incolmabile che va ben oltre le politiche sulla famiglia, estendendosi su temi come le adozioni gay, l’utero in affitto e l’aborto.

Quello che fa strano sapere è che nelle ultime ore è stato proprio Di Maio ad affermare il suo disaccordo con le idee di famiglia. Per Di Maio infatti, l’idea di nucleo famiglia è diversa. La loro visione di mondo è completamente opposta a quella del centrodestra.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilmanifesto