“I nostri figli ci chiederanno il conto, buonismo idiota” Meluzzi micidiale sui migranti, il video dell’analisi.

Un vecchio intervento di Alessandro Meluzzi è spuntato sul web, in occasione delle polemiche sull’immigrazione.

Il governo è cambiato e, con esso, anche la linea d’accoglienza ed integrazione. E se pare che l’Italia sia ormai unita circa la visione adottata dal governo giallo-verde, c’è ancora chi ne discute le modalità.

Ma lo psicanalista più noto d’Italia aveva le idee molto chiare circa il futuro dell’Italia qualora nessuno avesse posto un freno all’immigrazione.

“Ci ritroveremo a vivere in una città come Lagos, dove c’è la mafia nigeriana e dove se ti vogliono rubare un anello non ti staccano l’anelli ma ti staccano il dito. Chiunque di voi sia stato lì sa cosa vuol dire: se ti vogliono rubare un orologio tagliano il braccio con un machete.

Non oso pensare cosa saranno le città italiane – proseguiva Meluzzi nella sua analisi nel salotto di Matrix – inondate da mezzo milione di disperati fuori controllo provenienti da zone ad altissimo tasso di criminalità e da zone in cui il valore della vita umana è pressoché uguale a nulla. Se noi non accettiamo questa sfida e non accettiamo che questa cosa dev’essere arginata, i nostri figli ce ne chiederanno il conto”.

E sottolienando il problema di carattere antropologico e sociologico, concludeva: “L’immagine di quello che viene buttato dallo Stato ci sembrerà nulla in confronto a quello che noi vedremo se non assumeremo lucidamente le responsabilità che una classe politica, giuridica, etica e civile dovrebbe assumere e che non sta assumendo in nome di un buonismo idiota e senza costrutto“.

Ecco il video:

Fonte:

Foto credit: RadioCusanoCampus