Questo Immigrato perde letteralmente la Testa! Ecco cosa combina ai poliziotti!

Ennesimo atto di violenza, a danno di donne e bambini.
E come purtroppo spesso accade di mezzo ci sono uomini, giovani e meno giovani, che provengono da altre nazioni.

L’episodio che vi stiamo per raccontare è accaduto a Roma, dove ora si chiede alla sindaca Raggi, maggiore sicurezza e un implemento delle forze dell’Ordine.

Su il Tempo leggiamo che:

Con i genitali di fuori è sbucato all’improvviso dagli anfratti del parco degli Acquedotti, scagliandosi addosso ad una trentacinquenne italiana a passeggio con il cane. Dopo averla palpeggiata, ha cercato di trascinarla tra la vegetazione.

La donna però non si è persa d’animo e dopo essere riuscita a sottrarsi alla violenza, ha chiamato il marito, un agente di Polizia Locale in servizio al G.S.S.U., che a propria volta ha tempestivamente avvisato i colleghi. Immediata la caccia all’uomo da parte dei caschi bianchi coordinati dal Vice Comandante del Corpo Lorenzo Botta.

Il maniaco, U.R., bengalese di 30 anni, è stato rintracciato e sorpreso ancora all’interno del parco mentre si stava masturbando davanti ai bambini in prossimità dell’area giochi. Alla vista degli agenti il bengalese ha reagito con calci e pugni, tentando di guadagnare la fuga. Arrestato, è in attesa dell’udienza che si terrà per direttissima domani mattina al Tribunale di Piazzale Clodio.

In pratica si sono vissuti veri e propri momenti di panico dovuti alla pazzia di questo migrante.

Foto Credit: TgCom24