Donna straniera già nota, in fuga dopo un furto. Ma grazie a quel piccolo dettaglio questa volta l’arresto.

La protagonista è una 27enne marocchina che, insieme ad un complice, ha tentato di sottrarre alcuni articoli di pregio da una profumeria.

Secondo gli agenti, la giovane aveva sottratto ben cinque profumi di marca del valore complessivo di 300 euro, quando è stata sorpresa sul fatto.

Colpita, la straniera ha quindi cercato di fuggire via. Ma il tentativo di fuga per lei è fallito. Infatti è stata afferrata da alcune dipendenti aiutate anche dai clienti che si trovavano all’interno del negozio.

Ne è dunque conseguita una rapida colluttazione, al termine della quale la ragazza straniera è riuscita a liberarsi ed a fuggire, lasciandosi però alle spalle la borsa che custodiva il prezioso bottino ed il suo telefono cellulare.

Una perdita, evidentemente, piuttosto significativa per la criminale, che è addirittura tornata sui propri passi per ripresentarsi all’interno della profumeria. Rivolgendosi alle commesse, la 27enne ha addirittura preteso di riavere il cellulare.

Una mossa che le è costata cara. Sul posto si sono infatti presentati gli agenti dell’ufficio prevenzione generale di Genova, che hanno subito fatto scattare le manette ai suoi polsi.

La marocchina, con numerosi precedenti alle spalle, è stata infine arrestata. Un ringraziamento va come sempre alle forze dell’ordine.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: ilmetropolitano