Ultima bomba: “ecco su cosa il ministro farà cadere il governo”. Salvini replica e lo gela.

Questa volta la profezia arriva direttamente da Dagospia in uno dei consueti flash. Si parla del governo. O meglio, della ipotetica fine del governo gialloverde.

Secondo Dago, la maggioranza potrebbe rischiare sui dossier de “la via della seta” e del 5G, ovvero gli accordi con la Cina.

“Matteo Salvini sarebbe pronto a rompere il contratto di governo se Luigi Di Maio firmasse il protocollo cinese”.

Se Salvini si mettesse di traverso all’accordo, continua Dago, “acquisterebbe così la statura di statista affidabile e salva-Occidente dal cavallo di Troia di Pechino”; Stati Uniti ed Unione Europea, infatti, storcono il naso per gli accordi con Pechino.

Ma non è finita: in caso di crisi di governo e ritorno al voto, in caso di probabile vittoria, Salvini “potrebbe ottenere in cambio più flessibilità al macigno dei 40 miliardi da scucire della prossima finanziaria”.

Ma questa volta Dagospia si è spinto troppo in là con la fantasia. Tanto è vero che arriva la gelata dallo staff del ministro degli interni, Matteo Salvini, pronto a smentire categoricamente.

E dicono: “la notizia è totalmente infondata. Salvini ha un atteggiamento prudente sul testo dell’intesa ma non ha mai detto, né pensato, di far cadere il governo”.

Ci vuole ben altro per far cadere Salvini.

Fonte: Libero

Foto credit: repubblica