Cassazione blocca il DL Sicurezza per alcuni migranti. Protezione Umanitaria per una bella fascia.

Salvini non sarà contento. Sono quasi 2000 le domande di permesso che saranno accettate dalle amministrazioni.

E non sono pochi i migranti che hanno superato alla grande il blocco del Dl Sicurezza. Molti avranno benefici e per il vicepremier in arrivo la batosta.

Leggiamo Il Giornale:

Se dopo l’entrata in vigore del provvedimento bandiera della Lega, lo scorso 5 ottobre, che ha abrogato i permessi di soggiorno per motivi umanitari, le apposite commissioni territoriali avevano cominciato a stringere sulle concessioni, dopo il deposito della sentenza, lo scorso 19 febbraio, è stata registrata un’inversione di tendenza con un picco di rifugiati che hanno ottenuto protezione.

I dati del Viminale, pubblicati ieri da Repubblica, sono clamorosi e dimostrano che la pronuncia dei giudici ha ridimensionato il decreto Salvini, riaprendo alla protezione umanitaria: se a gennaio soltanto 150 rifugiati erano riusciti ad ottenere un permesso umanitario, cioè solo il 2 per cento di chi ne aveva fatto richiesta, a febbraio ne sono stati rilasciati invece ben 1.821, il 28 per cento del totale delle richieste, con una crescita di oltre il 1200 per cento.

Mentre 425 persone hanno ottenuto lo status di rifugiati e 274 la protezione sussidiaria.

I risultati sperati ora cambiano rotta. Tutto è successo per un migrante della Guinea che ha messo in discussione il provvedimento applicato nella città di Napoli. la cassazione dopo il ricorso si è posta alcune domande riuscendo poi ad arrivare alla suddetta conclusione.

Fonte: ilgiornale

Foto: Indro