Il terrorista ecco dove se la gode. Ma Salvini non ci sta e promette battaglia all’Ue: per lui galera in patria!

Il Ministro degli Interni ne è sempre più convinto. E promette battaglia in Europa anche sul fronte del terrorismo.

Proprio per questo il leader del Carroccio e la Lega hanno presentato un emendamento all’Europarlamento per ottenere l’estradizione del br Alessio Casimirri dal Nicaragua.

Il tutto in tempi brevi. Il voto è previsto per domani e il titolare del Viminale chiede «l’appoggio di tutti».

Casimirri, nato a Roma il 2 agosto 1951 e brigatista rosso, tra le altre cose ha partecipato al sequestro Moro e all’omicidio della sua scorta, ha partecipato agli attentati mortali dei giudici Palma e Tartaglione e all’assalto alla sede della Dc di piazza Nicosia a Roma.

Condannato all’ergastolo, ora è titolare di un ristorante in Nicaragua, La Cueva del Buzo a Managua.

«Siamo fermamente convinti che i delinquenti scappati all’estero debbano tornare in Italia e scontare le loro pene.

Siamo impegnati su più fronti e auspico che anche in Europa condividano la battaglia del nostro governo» dice il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini.

E poi aggiunge la chicca finale lanciando questo post sul suo profilo facebook: “Non solo Battisti. Tutti i delinquenti scappati all’estero, come il terrorista rosso Casimirri che oggi se la gode gestendo un ristorante in Nicaragua, devono scontare le loro pene fino all’ultimo giorno nelle PATRIE GALERE!”.

Siete d’accordo?

Fonte: roma.corriere

Foto credit: ansa