“Su un’isola deserta con Kyenge? Ecco cosa farei” la bomba super discussa di Salvini.

Il rapporto tra Kyenge e Salvini non è mai cambiato col passare del tempo.
La tensione e lo scontro hanno accompagnato sia il governo di sinistra degli scorsi anni che quello gialloverde di quest’anno.

I due vedono, sentono e vivono in modo totalmente differente ed è davvero difficile che si incontrino a metà strada per un compromesso.

“Se Kyenge fosse l’unica donna su un’isola deserta insieme a me, preferirei leggere un libro e dividere l’isola in due parti, una dove sto io e una dove sta lei“, tuonò qualche mese fa l’attuale ministro degli Interni.

Tenne a precisare che le sue dichiarazioni non fossero di natura razzista e appofrittò della situazione per sottolineare le diversità di vedute circa l’immigrazione e l’integrazione:

“Gli immigrati sono degli invasori. Bisogna smettere di pagare l’assistenza sanitaria ai clandestini. Ci sono extracomunitarie che fanno sette aborti di seguito” ha detto.

E se non possono pagarsi l’assistenza sanitaria? Per Salvini la soluzione è semplice: mandiamo il conto ai Paesi di provenienza.

Cosa ne pensi? Come valuti le sue dichiarazioni?

Fonte: Il Sussidiario

Foto credit: Corriere