Rissa tra migranti. Crea il panico. Spunta anche il coltello. I passanti: “terribile, sotto shock”.

Paura e panico a Venezia, in piazzale Roma, dove quattro, o forse cinque stranieri si sono affrontati in una violenta rissa che si è conclusa col sangue e botte.

Un’accesa discussione ha fatto scattare la scintilla, e da lì un un gruppo si è scagliato contro quello rivale, non esitando a sfoderare dei coltelli.

Una donna che ha assistito alla terribile scena, ha raccontato: “Stavo andando al lavoro, sono scesa dall’autobus e ho visto i due uomini a terra. C’è stata una discussione, si sono spintonati e poi è spuntato il coltello”.

Dopo aver ferito gli avversari, i due responsabili hanno tentato di fuggire, ma sono stati subito intercettati dai militari dell’esercito e dagli agenti della polizia municipale, questi ultimi intervenuti tempestivamente sul posto dopo le numerose segnalazioni.

Secondo alcune fonti, fra gli aggressori ci sarebbe anche una terza persona, adesso in fuga. Condotti in centrale ed identificati, si trovano ora in un cella di sicurezza a disposizione dell’autorità giudiziaria. Non sono state ancora rilasciate informazioni circa le loro generalità.

Per quanto riguarda i due feriti, sono stati soccorsi da un’ambulanza e trasportati al pronto soccorso. Uno ha riportato una lesione alla gamba, mentre l’altro al piede. Le loro condizioni, tuttavia, non sono gravi.

Sotto shock i numerosi passanti che si sono ritrovati come in una scena del crimine: tracce di sangue e accoltellamenti.

E’ questa l’accoglienza che vogliono?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: blogsicilia