Albanese espulso: pericolo per la sicurezza nazionale, ma c’è il ricorso. Ecco la decisione finale.

Dopo la decisione della Digos di Padova di espellere un albanese potenzialmente pericoloso dall’Italia, ne è seguito un ricorso.

Nello specifico, quest’ultimo è stato contro il decreto di espulsione per pericolosità sociale connessa al rischio di derive terroristiche nei confronti di Shaban Caca.

Il giudice di pace, però, ha riconosciuto la fondatezza delle motivazioni dell’ espulsione. Gli sono bastate le sue pericolose frequentazioni, che su Facebook si traducevano con la condivisione di post che mettevano in luce i suoi rapporti con gli imam radicali. E non solo.

Caca provava forti risentimenti anche nei confronti di cristiani, ebrei e festività occidentali come il Natale.

Le sue compagnie, d’altra parte, sono già note alle forze dell’ordine per reati di istigazione all’odio razziale o di reclutamento di giovani volontari nelle file dell’Isis.

E la Digos, prima di prendere la decisione definitiva, ha scoperto che Caca aveva iniziato ad indottrinare all’islam radicale un suo connazionale e coinquilino.

Dunque, espulso dall’Italia per sempre.

onte: IlPopulista

Foto credit: IlPopulista