“Perchè nessuno ha una colf rom?” Sgarbi sul razzismo presunto della Lega.

Cos’è il razzismo?

Vittorio Sgarbi ha le idee chiare e, anche questa volta, si allontanano dalle opinioni comuni.

A L’aria che tira, il programma di Myrta Merlino su La7, si parla dello sgombero della tendopoli di San Ferdinando, duramente criticato dalla sinistra e da Gennaro Migliore presente in studio.

Il critico d’arte ha tuonato: “Perfino i più radicali nel riconoscere l’uguaglianza degli uomini non hanno a casa loro una colf rom. Nessuno ha una colf rom. Il nostro razzismo è radicale rispetto a quello che ci fa paura”.

Poi il discorso diventa politico: “La Lega su questo ha costruito una forza politica importante, perché non ha negato una realtà psicologia profonda. Se tu non sai dove mandare quelli che mandi via legittimamente da un luogo, è chiaro che non andranno in un posto più comodo, ma più scomodo per loro e per la società, magari più vicino alla delinquenza. Se non puoi garantire una possibilità di accoglienza sia pure pauperistica, cristiana, e li mandi liberi, è necessario che lo Stato dia un luogo a queste persone per vivere. Altrimenti ne derivano comportamenti pericolosi, e da questi ne deriva il razzismo”.

E poi ha sottolineato nel finale:

“Chiunque sia disadattato e non abbia casa e lavoro, non ha colpe. L’uomo non è cattivo né buono: è indotto ad esserlo. Lo stesso Migliore e io, se ci mettessero in mezzo alla strada, diventeremmo cattivi. Tutti diventiamo cattivi. Siamo tutti buoni e cattivi”.

Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero