“Non fate riprodurre i fascisti…” La ragazza che scrive cartelli contro Salvini.

Si chiama Giulia e da sempre pubblica  post antifascisti. E non solo. Il suo è un rapporto particolare anche con le scritte sui muri e cartelli.

Purtroppo per lei, però qualcosa è andato storto.

Leggiamo Il Giornale:

La 22enne finita nella bufera per uno slogan choc contro il ministro degli Interni, (“Meglio buonista e p…che fascista e salviniana”) sui social ama pubblicare scritte sui muri e murales che di fatto hanno come bersaglio i “fascisti”.

Sul suo profilo Facebook infatti trova spazio uno slogan abbastanza chiaro: “Non scopate con i fascisti. Non fateli riprodurre”. Una frase che di fatto rende l’idea della personalità e della ragazza che si distingue per i suoi post spesso dal sapore anarchico e per le foto (autocelebrative) con i cartelli anti-Salvini.

E così l’ultimo di questi cartelloni è finito proprio sulla pagina Facebook dell’allora ministro degli Interni. Come già accaduto lo scorso anno quando la ragazza aveva tra le mani la scritta “Migranti non lasciateci soli con i fascisti”.

La paladina dei migranti in un’ intervista ha continuato a ripetere la sua idea di politica e ancora a ricordare che nel 2019 non si può provocare una popolazione all’odio per gli altri.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale