Prete smonta la sinistra sui migranti: “no alla Salvinifobia” ci ha anche aiutati. E’ scontro.

Salvini è sempre stato al centro di polemiche e discussioni che trattassero il fenomeno dell’immigrazione, ma da quando è ministro degli Interni viene citato anche quando non occorre.

A pensarla così non è un leghista o un suo fan, ma l’uomo di chiesa don Buonaiuto.

“Ultimamente c’è una sorta di ‘Salvinofobia‘, per la quale bisogna mettere questo ministro in tutte le situazioni.
Con il ministero dell’Interno collaboriamo per attuare i corridoi umanitari, ne abbiamo fatto uno dal Niger e uno dalla Libia”.

Il prete è anche il direttore del quotidiano in Terris ed è intervenuto proprio a difesa del titolare del Viminale, contro il quale ogni giorno c’è una nuova accusa.

A dare lo spunto al sacerdote della Comunità Giovanni XXIII sono state le dichiarazioni di Alex Zanotelli, che ha aspramente contestato la linea dura di Salvini sull’immigrazione, definendolo “genio malefico”.

Don Aldo Buonaiuto, dunque, ha tenuto a dire: “L’impegno è quello di dialogare con tutti e far sì che le istituzioni rispettino chiunque, a partire da chi è più povero e disagiato, per dare una risposta agli ultimi. Le polemiche le lasciamo fare agli altri, il nostro impegno è quello di soccorrere chi è nel bisogno”.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale